La good-enough society…

Pubblicato: 30 settembre 2010 da Paolo Magrassi in Luoghi comuni
Tag:, ,

Se volete rivivere le risate del liceo, fate fare qualche traduzione al nuovo Traduttore Google dal Latino all’Italiano o viceversa. Neppure io, nella mia forma migliore del Ginnasio, avrei saputo fare di peggio… Qualche saggio preliminare qui sotto:

Chi molti temono non è felice  –> Mens qui non est beatus

Conticuere omnes intentique ora tenebant –> Tutti erano in silenzio, si tenevano le loro bocche hanno seguito con attenzione per la

 Est modus in rebus, sunt certi denique fines quos ultra citraque nequit consistere rectum –> C’è un metodo nelle cose, vi sono alcuni brevi, non più, questi scopi che non può esistere, a destra citraque

Contempsit caros, dum nos amat ille, parentes, hanc patriam reputans esse, Ravenna, suam –> Nulla i propri cari, mentre lui ci ama, i miei genitori, questo paese di pensare di essere, Ravenna, proprio

Peregrino labore fessi, venimus larem ad nostrum desideratoque acquiescimus lecto –> Stanco di manodopera straniera, siamo venuti a casa nostra, il riposo a letto in una voluta

Cras ingens iterabimus aequor –> Per domani il mare, un enorme iterabimus

Non omnes arbusta iuvant humilesque myricae –>Tutti gli uomini non può piacere e la umili tamerici

Vitaque cum gemitu fugit indignata sub umbras –> E con un gemito e la vita sotto le ombre, indignato

commenti
  1. Ba' scrive:

    Raccapricciante. Ma non diversamente da tanti altri traduttori automatici: ricordo un annuncio pubblicato da Gartner sul Corriere della Sera nel lontano 2000, che prometteva al fortunato applicante “un lavoro decente” (e varie altre amenita’).

    Invece il correttore mi cambia puntualmente “supply” in “suppli'”, il che volendo promuovere un servizio per la Supply Chain rischia di produrre effetti imbarazzanti.

    Good enough?? Mmmmm…. anche l’enough ha un limite!!
    Traduttori e correttori automatici dovrebbero essere vietati per legge…

  2. Anna Spalla scrive:

    Ma è uno scherzo o sono traduzioni vere?
    La mia ultima traduzione risale a 37 anni fa e anche allora non ero propriamente una cima.
    Dopo tutto questo tempo sono comunque sicura di poter fare di meglio.
    Non sarà la burla di qualche liceale annoiato?

  3. Paolo scrive:

    No, no: sono verissime. Vai tu stessa in http://translate.google.it/#la|it| e verifica…
    Questo è lo stato dell’arte nella traduzione automatica, latino o non latino. Ed è “good enough”: riempirà tutti i telefonini.

  4. Donata Magrassi scrive:

    Non posso non pensare al mio “si calò nella lettiga” (per tradurre “andò a letto”) di quarta ginnasio, che tanta ilarità aveva suscitato in classe e nel prof.
    Almeno era traduzione corretta. Un pò letterale, certo, ma corretta😉

  5. […] meno) di insegnarci per bene. Reazione che si è manifestata pubblicamente per esempio qui, qui, qui, qui, qui, qui, o […]

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...