Isteria provinciale

Pubblicato: 25 agosto 2011 da Paolo Magrassi in Luoghi comuni, Politica e mondo
Tag:, , ,

La discussione intorno all’abolizione delle province è noiosa e populistica (tant’è vero che fu Silvio Berlusconi a inaugurarla, durante una campagna elettorale), per molte ragioni:

  • Le istituzioni non vanno abolite, bensì rese più efficienti e più efficaci;
  • Se proprio decidessimo di abolire province per risparmiare, allora dovrebbero essere abolite per prime quelle meno efficienti oppure quelle più costose (cancellando una grande provincia costosa, risparmieremmo di più che non cancellando una pluralità di piccole province);
  • Le più importanti nazioni, come Francia, GB, Germania, Usa, hanno almeno tante suddivisioni amministrative quante ne ha l’Italia oggi (anzi, GB e F ne hanno di più). Prima che delle province, dovremmo liberarci del nostro provincialismo…

I commenti sono chiusi.