Mah…

Pubblicato: 4 novembre 2011 da Paolo Magrassi in Luoghi comuni, Politica e mondo

Stupefacenti l’ignoranza italiana per i dati e la beata inconsapevolezza che la qualità dei medesimi dipenda dalle fonti.

E.g.: Continuo a leggere che abbiamo risparmi privati per 4 volte il PIL e che per questo fatto ci distingueremmo dagli altri, ma come cerco i dati di conferma presso chi di queste cose ne sa, trovo all’incirca lo stesso multiplo per le principali economie OCSE.

E per i paesi più importanti trovo dati migliori dei nostri. Un esempio?

  • Italia 2005 = $167k
  • USA 2005 = $176k
  • UK 2005 = $228k

pro capite, ai cambi 2005 e compreso immobiliare (Banca d’Italia, US Bureau of Economic Analysis, Institute for Fiscal Studies).

Qualcuno mi spiega?

[Lasciamo fuori dalla discussione i fatti seguenti: A) differenti statistiche possono dare diverse rappresentazioni di ricchezza privata: per esempio includere oppure no le organizzazioni non-profit oppure separare proprietà mobiliari e immobiliari; B) la ricchezza privata non appartiene allo Stato; C) se anche risultasse che le famiglie italiane hanno più risparmi di quelle, chessò, francesi, resterebbe il fatto che la Francia ha 75 reattori nucleari, dieci volte più Km di metropolitana e di treni veloci, strade in ordine, una forza armata costosissima: ossia, se noi dovessimo approntare le medesime infrastrutture, finiremmo col sedere per terra.]

I commenti sono chiusi.