Ballo a Fontanigorda

Pubblicato: 2 marzo 2012 da Paolo Magrassi in Luoghi comuni, Politica e mondo, Scienza
Tag:, , , ,

Oggi, 5 marzo, 4 gradi Richter circa 10 chilometri sotto Rezzoaglio, val d’Aveto, avvertito da Genova a Milano.

Sono stato spesso in viaggio ma so che dal 20 ottobre al 29 febbraio vicino casa mia si sono percepiti molto chiaramente altri sei terremoti, rivelatisi compresi tra i 4 e 5,5 gradi Richter agli ipocentri, situati a varie profondità e a distanze da qui comprese tra i 25 e i 150 Km.

Sicuramente ci sono state (come in Abruzzo 2009) molte altre scosse di minore entità, rilevate solo strumentalmente.

Me ne procurerò facilmente l’elenco con una ricerca sui siti web deputati, così da potermi rivolgere alle autorità competenti per ottenerne l’evacuazione della Pianura Padana e dell’Appennino ligure-emiliano. (Infatti i terremoti principali sono stati avvertiti anche a Genova, Torino, Milano e Bologna).

Le autorità accoglieranno certamente di buon grado la mia proposta, per evitare di incorrere nell’accusa di fornire (grassetti miei)

«informazioni incomplete, imprecise e contraddittorie sulla natura, sulle cause, sulla pericolosità e sui futuri sviluppi dell’attività sismica […], venendo così meno ai doveri di valutazione del rischio connessi alla loro qualità e alla loro funzione e tesi alla previsione e alla prevenzione e ai doveri di informazione chiara e corretta»

come recita lo stravagante rinvio a giudizio, all’Aquila, delle autorità deputate a “prevedere” i terremoti. Un processo che somiglia a quello intentato a un cardiologo perché non ha collocato una persona in Terapia Intensiva in previsione di un possibile infarto.

Non sto difendendo nessuno. Non conosco le persone coinvolte. Come tutti gli italiani “onesti”, vorrei la Cricca eliminata per squartamento. So che Guido Bertolaso era al vertice di un’allegra brigata spendacciona e, anche se mi sembra una persona aperta e concreta, non mi sono mai appassionato alle sue gesta eroiche. Mi fa quasi ridere la Protezione Civile perché le poche volte che sono stato testimone diretto ho visto lavorare pompieri e militari, e gli altri guardare. Dirò di più: nutro persino il sospetto che Enzo Boschi fosse l’Eminenza Grigia dietro il grottesco assalto di Gabriella Carlucci e dell’autorevole Libero al professor Maiani (ma questa è una mia malignità infima 🙂 ).

Però questa faccenda del tribunale che processa chi non previde il terremoto o non evacuò l’Abruzzo urta la mia sensibilità razionale. Mi ricorda il «sedicente mago» (da tenersi ben distinto, mi raccomando, dal mago laureato e certificato) che compariva nella spassosa sentenza Vanna Marchi di qualche anno fa.

E soprattutto non capisco cosa stiamo aspettando a evacuare la Padania o almeno casa mia!

Annunci

I commenti sono chiusi.