Bewildered

Pubblicato: 2 aprile 2014 da Paolo Magrassi in consumatori, Uncategorized
Tag:

Netgear-D6300-1_32811_01Due mesi fa ho comprato un modem/router più versatile [del Telecom/Pirelli che ho in comodato d’uso con Alice], per ottenere alcune caratteristiche aggiuntive, come la doppia frequenza, condivisione multimediale LAN più ricca, capacità di amministrazione più estese.

Mi sono così unito, senza volerlo e mosso da tutt’altra motivazione, al triste girone purgatoriale dei sedicenti mavericks che si sbarazzano del “bidone telecom” per approdare a strumentazione più fica con nomignoli americani consonanti con la loro bassa cultura informatica italiota.

Date una scorsa ai forum online, e troverete legioni di queste creature. Gente che non distingue l’Internet Protocol dalla benzina IP, ma che discetta indefessa di DHCP e gateways come se sapesse quel che dice. (La stessa atmosfera impera nei forum di qualunque merceologia, intendiamoci. Basta guardare quelli delle auto o quelli medici. Un po’ meno minchiate, invece, sui forum finanziari, e buono Finanza online).

Il risultato è stato un disastro. Dopo un mesetto ho dovuto reinstallare il vecchio buon Alice Gate e sbattere nell’armadio, dove giacerà con mere funzioni di backup, il recente Netgear D6300: un prodotto apparsomi sorprendentemente dilettantesco.

Ho scritto a Netgear sia in Italia sia in Usa affiché mi aiutasse a capire di quale grave problema soffra il loro prodotto (gestito via firmware anziché software, un po’ come le calcolatrici intelligenti del 1976), ma non ho avuto riscontri. Qui e qui trovate qualche buona ragione per tenervi alla larga dal D6300.

Se [sapete quel che dite e] conoscete un buon modem/router moderno e con le caratteristiche elencate all’inizio, prego rendetemi partecipe. Non conosco il mercato e non posso passare i prossimi mesi scegliendo by trial and error!

Annunci

I commenti sono chiusi.