Altro mondo

Pubblicato: 6 settembre 2014 da Paolo Magrassi in Uncategorized
Tag:,

Ed era, certo, un’epoca in cui un giovane studente o una persona colta anche di provincia trovava in libreria o in edicola, oltre al verri, anche Il Mondo, Paragone, Tempo Presente, Nuovi Argomenti, Il Caffè e altre ottime riviste. E le letture, anche di saggistica e critica, si facevano in buona parte per interesse e diletto. Non si limitavano a un’attività meramente scolastica, non nascevano e morivano all’interno dell’insegnamento e degli esami, come dialogo fra cattedre e sedie che si ripetono reciprocamente “come acutamente osserva il suo intelligente volumetto”. Né, ovviamente, si leggevano i libri solo perché sulla copertina c’è una faccia da televisione.

[Arbasino su Luciano Anceschi]

Annunci

I commenti sono chiusi.